Approfondimenti

Studio fotografico con cucina

Studio fotografico con cucina

In occasione della ristrutturazione della nostra sede, siamo finalmente riusciti a realizzare ciò che da tanto desideravamo, ovvero una cucina per lo studio fotografico!

Il progetto, a cura dell’architetto Raffaella Sasso, ha richiesto la realizzazione di una nicchia all’interno della quale è stata posta la cucina equipaggiata di tutti gli elettrodomestici: forno e forno microonde, frigorifero, lavastoviglie, piastra ad induzione e tanti scompartimenti per riporre le innumerevoli stoviglie che utilizziamo per le video ricette e i servizi fotografici.

La cucina si trova all’interno di una stanza di oltre 30 mq che funge anche da sala di posa e ripresa. I soffitti alti permettono il montaggio dei backdrops (sfondi fotografici) nell’area adiacente alla cucina e separata da una parete divisoria a tutta altezza. Di fronte all’area cottura sistemeremo un grande bancone (amovibile) con sgabelli, mentre l’area living sarà dotata di un divano per la pausa relax. Sempre nella zona living si troverà anche un altro tavolo, in modo da sfruttare questa zona dello studio anche come stanza per il brainstorming con i clienti e i collaboratori.


LA CUCINA: NERA, SOSTENIBILE E MADE IN ITALY

Scegliere un modello di cucina adatto ad uno studio fotografico non è stato semplice. Avevamo bisogno di una cucina semplice, lineare ma anche pratica e duratura. Sul colore non avevamo dubbi: doveva essere scura per evitare qualsiasi interferenza con luci e proiettori.

La scelta è ricaduta su KUNGSBACKA di Ikea che, oltre ad avere tutte le caratteristiche tecniche che cercavamo, è persino sostenibile e Made in Italy! Infatti, nonostante sia disegnata e commercializzata dal colosso svedese, la cucina KUNGSBACKA è prodotta da un’azienda veneta, 3B Spa di Treviso, specializzata in legno e materiali riciclati.

La grande innovazione di questa cucina è che le sue ante sono ricoperte da un materiale ecologico ricavato da bottiglie di PET. Utilizzando bottiglie di plastica usate da mezzo litro è stato possibile creare la lamina innovativa che viene applicata alle ante da cucina KUNGSBACKA. Una finitura che, aggiunta all’utilizzo del legno riciclato, la rende la più green tra le cucine (nere) presenti sul mercato. Amore a prima vista.

E con queste premesse non vediamo davvero l’ora di metterci al lavoro!